Subscribe to our mailing list

* indicates required

To continue. Notes towards a Sculpture Cycle | Scala

5 giugno 2014  —  25 luglio 2014

To continue. Notes towards a Sculpture Cycle | Scala. Chiara Camoni, Luca ovvero San Giorgio e il Drago ovvero San Michele, 2010. Installation view, Nomas Foundation, Rome. Courtesy the artist and SpazioA. Ph: Damiano Minozzi To continue. Notes towards a Sculpture Cycle | Scala. Bettina Buck, Two girls looking, 2009. Installation view, Nomas Foundation, Rome. Courtesy the artist and Rokeby, London. Ph: Damiano Minozzi To continue. Notes towards a Sculpture Cycle | Scala. Chiara Camoni, Luca ovvero San Giorgio e il Drago ovvero San Michele, 2010. Installation view, Nomas Foundation, Rome. Courtesy the artist and SpazioA. Ph: Damiano Minozzi To continue. Notes towards a Sculpture Cycle | Scala. Raphaël Zarka, La sculpture verte de Montreuil, 2008. Installation view, Nomas Foundation, Rome. Courtesy l’artista e Galerie Michel Rein, Paris. Ph: Damiano Minozzi To continue. Notes towards a Sculpture Cycle | Scala. Raphaël Zarka, La sculpture verte de Montreuil, 2008. Installation view, Nomas Foundation, Rome. Courtesy l’artista e Galerie Michel Rein, Paris. Ph: Damiano Minozzi To continue. Notes towards a Sculpture Cycle | Scala. Italo Zuffi, La replica, 2009. Installation view, Nomas Foundation, Rome. Courtesy the artist and Pinksummer, Genova. Ph: Damiano Minozzi To continue. Notes towards a Sculpture Cycle | Scala. Nunzio, Senza titolo, 2011/2014. Installation view, Nomas Foundation, Rome. Courtesy the artist. Ph: Damiano Minozzi To continue. Notes towards a Sculpture Cycle | Scala. Ute Müller, Untitled, 2014. Installation view, Nomas Foundation, Rome. Courtesy the artist. Ph: Damiano Minozzi To continue. Notes towards a Sculpture Cycle | Scala. Ute Müller, Untitled, 2014. Installation view, Nomas Foundation, Rome. Courtesy the artist. Ph: Damiano Minozzi To continue. Notes towards a Sculpture Cycle | Scala. Installation view, Nomas Foundation, Rome. Ph: Damiano Minozzi To continue. Notes towards a Sculpture Cycle | Scala. Installation view, Nomas Foundation, Rome. Ph: Damiano Minozzi To continue. Notes towards a Sculpture Cycle | Scala. Installation view, Nomas Foundation, Rome. Ph: Damiano Minozzi To continue. Notes towards a Sculpture Cycle | Scala. Installation view, Nomas Foundation, Rome. Ph: Damiano Minozzi To continue. Notes towards a Sculpture Cycle | Scala. Installation view, Nomas Foundation, Rome. Ph: Damiano Minozzi To continue. Notes towards a Sculpture Cycle | Scala. Installation view, Nomas Foundation, Rome. Ph: Damiano Minozzi To continue. Notes towards a Sculpture Cycle | Scala. Flavio Favelli, Maison ( verde Alpi), 2005. Installation view, Nomas Foundation, Rome. Courtesy the Artist. Ph: Damiano Minozzi

A cura di Cecilia Canziani e Ilaria Gianni
con la collaborazione di Michela Tornielli e Stefano Vittorini

Bettina Buck, Chiara Camoni, Attila Csörgö, Flavio Favelli, Marie Lund, Ute Müller, Nunzio, Raphaël Zarka, Italo Zuffi

L’ultimo capitolo di To continue. Notes towards a Sculpture Cycle, un’indagine sulla scultura che parte da un nucleo di opere della collezione di Nomas Foundation, si concentra su questioni di scala.
Scala è un termine che qui riassume diverse modalità di avvicinarsi alla scultura. Allude alla relazione tra opera e bozzetto, che restituisce spesso in maniera efficace la poetica dell’artista, mettendo in evidenza il modo in cui si affronta la materia, lo spazio, la proporzione. Indica nella misura un elemento essenziale per la realizzazione di un oggetto e per la sua percezione, sottendendo il rapporto tra copia e originale, opera e modello. Richiama all’attenzione il fatto che di tutte le arti visive, è la scultura quella che investe il corpo dello spettatore come termine di confronto e misura con l’opera. E infine, parlare di scala, nelle accezioni del termine qui accettate, fa emergere l’aspetto performativo che attraversa tutta la scultura contemporanea, quasi come se la perdita della centralità dell’oggetto si traducesse in relazione e durata, spazialità e temporalità.

To continue. Notes towards a Sculpture Cycle mette a confronto il presente con il passato, e Nomas Foundation con il tessuto narrativo della città. Il programma di approfondimento di Scala include un itinerario affidato a Italo Zuffi, una visita allo studio di Nunzio, una performance di Bettina Buck, una conferenza con Lisa Le Feuvre, Head of Sculpture Studies, Henry Moore Institute, Leeds, organizzata in collaborazione con la Galleria Nazionale d’Arte Moderna.

To continue. Notes towards a Sculpture Cycle prosegue il percorso di ricerca sui linguaggi nelle arti visive che Nomas Foundation ha intrapreso negli ultimi anni con A Theatre Cycle, 2013; A Painting Cycle, 2012; A Film Cycle, 2011; A Performance Cycle, 2010.
(to continue)

Documenti e apparati:
In occasione dell’inaugurazione sarà proiettato Playing with space and light, un incontro con Olafur Eliasson presentato nel 2009 all’annuale TED conference in California.

In collaborazione con:
Galleria Nazionale d’Arte Moderna, Roma

Sponsor tecnico:
Whisper Systems

Si ringrazia per il vino:
Azienda Agricola Camillo Aldobrandini


MailFacebook
Newsletter
iten
MailFbTwitterVimeo