Subscribe to our mailing list

* indicates required

Temporaneo | Alberto Tadiello

13 novembre 2010  —  28 novembre 2010

Temporaneo. Alberto Tadiello, LK100A. Ph: Achille Filipponi Temporaneo. Alberto Tadiello, LK100A. Ph: Achille Filipponi Temporaneo. Alberto Tadiello, LK100A. Ph: Achille Filipponi Temporaneo. Alberto Tadiello, LK100A. Ph: Achille Filipponi Temporaneo. Alberto Tadiello, LK100A. Ph: Achille Filipponi

IMF Foundation e Nomas Foundation

Alberto Tadiello
LK100A, 2010
Barre e lamiere di ferro, dadi e bulloni, cavi d’acciaio, tubi, compressori, clacson pneumatici.
350 x 460 x 360 cm
Courtesy T293, Napoli

coccodrillo sia in grado di digerire tutto.
I succhi gastrici sono così potenti da sciogliere perfino gli zoccoli e le corna delle sue prede.

LK100A è uno sfiato.
Un boato, un’espirazione violenta, un muggito prolungato e variabile. Un urlo pieno di fischi e sibili. È una struttura complessa, articolata, nervosa, visivamente trattenuta, ma con una gran voglia di divincolarsi. Potrebbe quasi camminare o fare un improvviso balzo in avanti.

Il lavoro è costituito da un’impalcatura ferrosa che sostiene e alza da terra un rigido corpo centrale dal quale si divaricano e si torcono tubi e cavi d’acciaio. Le condutture terminano in due larghi imbuti che spalancandosi spingono con forza verso l’esterno. La complessione fisica è pensata per relazionarsi con la scala umana: è ingombrante, possente, tenta di sovrastare ed investire chi le sta di fronte. Il suono che produce è un verso esagerato, estremo, generato dal simultaneo svuotamento dei serbatoi di due compressori ad aria che stressano fino al limite dei clacson pneumatici.
L’urlo si dilata, si propaga con linearità, fende lo spazio circostante. Per un attimo incolla tutto a sé.
Poi lentamente si dissipa, sfiorisce, svilisce. Resta intorno una singolare sordità.


Lo sguardo si è posato sui prototipi di armi acustiche messe a punto dall’esercito giapponese durante la seconda guerra mondiale, sui ricevitori di segnali acustici prima dell’avvento dei radar, sulla conduzione dei liquidi e dei gas all’interno delle tubazioni. Sulle braccia delle autopompe delle betoniere, sui condotti fognari, sugli impianti idraulici, sugli scarichi delle grondaie, sulle curve a gomito dei silos industriali. Sulle budella, sugli intestini, sulle bocche, sui polmoni, sui nervi, sui tendini, sulle fibre muscolari, sui denti, sugli sterni, sugli artigli.
Sui treppiedi dei mortai e dei cannoni, sugli ancoraggi delle mitragliatrici, sull’urto di un carro armato, sui cingoli, sugli scudi delle antenne paraboliche, sulle traiettorie balistiche dei proiettili, sugli spari. Sui megafoni, sui grammofoni, sugli altoparlanti, sulle tube, sulle trombe, sui corni, sui fiati. Sui ragni, sugli scorpioni, sulle libellule, sulle zanzare, sui triceratopi, sui tirannosauri.
Sui richiami dei delfini e delle balene. Sui bramiti, sui muggiti, sui grugniti, sui rantoli.

Rumina, rutta, ringoia.


(Alberto Tadiello)

Alberto Tadiello (Montecchio Maggiore, Vicenza, 1983), realizza prevalentemente installazioni e performance incentrate sul rapporto tra suono e visione. L’artista indaga, attraverso le sue installazioni sonore, la dimensione scultorea dell’effetto acustico, creando dei meccanismi che comprimono, convertono e rilasciano la resistenza e la tensione insite nelle frequenze sonore. Portando in superfice il processo in atto, vengono così rivelate le loro variazioni, lasciati liberi i loro flussi nello spazio e amplificate le loro posizioni. 

Mostre personali: T293, Napoli (2010); Art | 41 | Basel, Art Public, Basilea (2010); Variable Intensity Rain Gradient Aloft, Newman Popiashvili Gallery, New York (2010); 7. Premio Furla 2009, Fondazione Querini Stampalia, Venezia (2009); Erasable Programmable Read Only Memory, T293, Napoli (2008).

Mostre collettive (selezionate): SI - Sindrome Italiana, Magasin, Centre National d'Art Contemporain de Grenoble, Grenoble (2010); Persona in Meno, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Guarene / Palazzo Ducale, Genova (2010); Linguaggi e Sperimentazioni, Mart - Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto, Rovereto (2010); 21x21: 21 artisti per il 21° secolo, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Torino (2010); No Soul For Sale - A Festival of Independents, X Initiative, New York (2009).


MailFacebook
Newsletter
iten
MailFbTwitterVimeo