Subscribe to our mailing list

* indicates required

Tavola rotonda sulla mostra di Monica Haller | The Veterans Book Project

13 dicembre 2011

Monica Haller, The Veterans Book Project. Exhibition view, Nomas Foundation, Rome. Courtesy the artist and Nomas Foundation. Ph: Christina Clusian Monica Haller, The Veterans Book Project. Exhibition view, Nomas Foundation, Rome. Courtesy the artist and Nomas Foundation. Ph: Christina Clusian Monica Haller, The Veterans Book Project. Exhibition view, Nomas Foundation, Rome. Courtesy the artist and Nomas Foundation. Ph: Christina Clusian

a cura di Stefano Chiodi
Martedì 13 dicembre alle 18:00
MACRO
Museo d’Arte Contemporanea Roma - Via Nizza 138, Roma
Sala Conferenze, ala storica
Interventi: l’artista, Andrea Cortellessa, Arturo Mazzarella, Tommaso Pincio
Moderatore: Stefano Chiodi

Il 13 dicembre, alle ore 18, presso la Sala conferenze dell’ala storica del MACRO di Via Nizza, si è svolta una tavola rotonda intorno alla mostra di Monica Haller The Veterans Book Project, con la partecipazione di Andrea Cortellessa, saggista e critico letterario, Arturo Mazzarella, storico e teorico della letteratura, Tommaso Pincio, narratore e saggista. La tavola rotonda è stata introdotta e moderata da Stefano Chiodi alla presenza dell’artista Monica Haller.

The Veterans Book Project, a cura di Stefano Chiodi, è visibile alla Nomas Foundation fino al 23 febbraio 2012.
Monica Haller è nata nel 1980 a Minneapolis. Spaziando tra design, video, fotografia e scrittura, la sua pratica si focalizza su temi come trauma, memoria e gli aspetti politici e sociali legati ai mezzi di comunicazione. I suoi lavori sono stati esposti in differenti occasioni dal Festival Les Rencontres d’Arles, in Francia, al Walker Art Center, a Minneapolis, alla Rhode Island School of Design (RISD) a Providence, fino alla Biennale 01SJ, Build Your Own World, San Jose. Ha ricevuto numerosi premi per il suo lavoro tra cui una Guggenheim Fellowship.

Andrea Cortellessa è critico letterario. Il suo ultimo libro è Da una tregua all’altra. Auschwitz-Torino sessant’anni dopo (con M. Belpoliti, 2010). Con Luca Archibugi, nel 2010 ha realizzato per RaiCinema il documentario Senza scrittori. Per Le Lettere ha ideato e dirige la collana fuoriformato, giunta al suo trentesimo titolo. Collabora al «manifesto» e a «Tuttolibri». È nella redazione di «alfabeta2», «doppiozero» e «il verri». Insegna Letteratura italiana contemporanea e Letterature comparate all’Università Roma Tre.

Arturo Mazzarella è storico della letteratura. I suoi interessi si rivolgono alla teoria letteraria e alla cultura visuale. In tale ambito, tra le sue pubblicazioni più recenti, vanno ricordati i volumi La grande rete della scrittura. La letteratura dopo la rivoluzione digitale (2008) e Politiche dell'irrealtà. Scritture e visioni tra Gomorra e Abu Ghraib (2011). Insegna Letterature Comparate nell'Università Roma Tre.

Tommaso Pincio, è scrittore e saggista. Ha pubblicato Hotel a zero stelle (2011), Cinacittà (2008), Gli alieni (2006), La ragazza che non era lei (2005), Un amore dell'altro mondo (2002), Lo spazio sfinito (2000), M. (1999). Scrive su «Rolling Stone» e sulle pagine culturali de «la Repubblica» e «il manifesto».

Stefano Chiodi è storico e critico d’arte. Tra i suoi libri La bellezza difficile (2008) e Una sensibile differenza (2006). Ha curato di recente libri come Ai Weiwei, Il Blog (2011); Spazio (con D. Dardi, 2010); Marcel Duchamp. Critica, biografia, mito (2009), mostre (tra cui ZimmerFrei, MAMbo, 2011; Giulia Piscitelli, Fondazione Giuliani, 2011) e programmi culturali per Radio3 RAI. Scrive su «il manifesto» e «alfabeta2». È condirettore editoriale di www.doppiozero.com. Insegna Storia dell’arte contemporanea all’Università Roma Tre.


MailFacebook
Newsletter
iten
MailFbTwitterVimeo