Subscribe to our mailing list

* indicates required

Else Leirvik, I Never Slept Under the Arch

8 ottobre 2009  —  20 novembre 2009

Else Leirvik, I Never Slept Under the Arch, sketch Else Leirvik, I Never Slept Under the Arch. Installation view, Nomas Foundation, Rome Else Leirvik, I Never Slept Under the Arch. Installation view, Nomas Foundation, Rome Else Leirvik, I Never Slept Under the Arch. Installation view, Nomas Foundation, Rome Else Leirvik, I Never Slept Under the Arch. Installation view, Nomas Foundation, Rome Else Leirvik, I Never Slept Under the Arch. Installation view, Nomas Foundation, Rome

A cura di Cecilia Canziani e Ilaria Gianni

Nomas Foundation presenta I Never Slept Under the Arch, prima personale italiana dell’artista norvegese Else Leirvik, con una serie di lavori pensati appositamente per gli spazi della fondazione.
Ispirata al film di Fellini Le notti di Cabiria e alla sua protagonista, I Never Slept Under the Arch è una complessa installazione composta di una serie di sculture e un film.

La casa di Cabiria prende forma negli spazi della Nomas Foundation per frammenti, allusioni, visioni: un boa di piume di struzzo diventa un arco, sculture che ricordano portagioie, scatole, ventagli sono il risultato della rielaborazione di una memoria personale traslata a livello collettivo, un close up di mani femminili che rammendano una stoffa consumata dal tempo parla di cura, e allude alla capacità degli oggetti di suggerire storie, trame da tessere.
Le sculture sono quinte di un’esistenza, tracciano i confini di una casa che è il simbolo di indipendenza e protezione. Affiorano lievemente, ma inesorabilmente gli echi del mondo femminile scandinavo nascosto alla luce: la notte di Cabiria traslata alle infinite notti nordiche e alle suggestioni felliniane. Leirvik descrive la complessità delle cose a noi più prossime, ricordandoci che ogni oggetto racchiude una storia di appartenenza, di perdita, di identità, di amore, di felicità.

In occasione della mostra sarà presentato il primo numero del progetto editoriale Nomas Notes, commissionato a Else Leirvik, edito da NERO, a cura di Cecilia Canziani e Ilaria Gianni.

Con il sostegno di City of Stavanger


Else Leirvik (1972) vive e lavora a Stavanger, Norvegia.
Mostre personali: 2008 Galerie Opdahl, Berlino; 2007 Galleri Opdahl, Stavanger; 2005 Galleri Sølvberget, Stavanger.
Mostre collettive (selezione): 2008 Galleri Rekord, Oslo; Market, Stoccolma; 2006 Bergen Kunsthall; Art Copenhagen; 2005 Art Forum Berlin; 2003 Hordaland Artcenter; Vestlandske kunstmisjon, The bridge, Galleri 21 kvm, Vestlandsutstillingen, Galleri Sølvberget, Lucky Bar, Hå gamle prestegård, Avgangsutstilling, Kunstmuseet i Bergen, Avgangsutstilling; 2002 Nr 1, Nuart-02, Tou Scene, Site Suspicious, Tou Scene; 2001 LocalMotives, Atelier 35, Bucaresti, Freesch, Galleri Fisk, separatutstilling; 2000 Filter /Lucky Bar, Galleri Temp, Galleri Døgnfluen; 1999 ArsNOva.


MailFacebook
Newsletter
iten
MailFbTwitterVimeo