Subscribe to our mailing list

* indicates required

A Painting Cycle – Luca Bertolo

3 maggio 2012  —  18 maggio 2012

A Painting Cycle – Luca Bertolo, Et in Arcadia ego. Installation view, Nomas Foundation, Rome. Ph: Giuliano Pastori A Painting Cycle – Luca Bertolo. Installation view, Nomas Foundation, Rome. Ph: Giuliano Pastori A Painting Cycle – Luca Bertolo. Installation view, Nomas Foundation, Rome. Ph: Giuliano Pastori A Painting Cycle – Luca Bertolo. Installation view, Nomas Foundation, Rome. Ph: Giuliano Pastori A Painting Cycle – Luca Bertolo, Et in Arcadia ego. Installation view, Nomas Foundation, Rome. Ph: Giuliano Pastori A Painting Cycle – Luca Bertolo. Installation view, Nomas Foundation, Rome. Ph: Giuliano Pastori A Painting Cycle – Luca Bertolo. Installation view, Nomas Foundation, Rome. Ph: Giuliano Pastori A Painting Cycle – Luca Bertolo, Senza titolo (Autoritratto). Installation view, Nomas Foundation, Rome. Ph: Giuliano Pastori A Painting Cycle – Luca Bertolo, Proof #0711 (trittico). Installation view, Nomas Foundation, Rome. Ph: Giuliano Pastori A Painting Cycle – Luca Bertolo. Installation view, Nomas Foundation, Rome. Ph: Giuliano Pastori A Painting Cycle – Luca Bertolo, Il buon futuro di una volta #4. Installation view, Nomas Foundation, Rome. Ph: Giuliano Pastori

Giovedì 3 maggio, Nomas Foundation presenta l’ultimo capitolo di A painting cycle.
A chiudere il ciclo degli incontri dedicati alla pittura contemporanea è l’artista Luca Bertolo. Nei suoi lavori - disegni, dipinti, collage – l’artista mette in atto una sofisticata riflessione sui modi della rappresentazione. La sua indagine pittorica da una parte segue un approccio concettuale, dall’altra rivela una marcata attenzione verso i materiali e la dimensione figurativa, in cui assume un ruolo primario il linguaggio, analizzato nella sua trasformazione - deframmentazione e ricomposizione - attraverso lo strumento pittura.

Luca Bertolo sarà in conversazione con Pier Luigi Tazzi, critico d’arte e curatore di numerose mostre in Italia e all’estero. E' stato docente alla Facoltà di Architettura dell’Università di Firenze, Lecturer e Tutor in istituti di educazione artistica in Europa e in Asia. Attualmente è presidente della Fondazione Lanfranco Baldi, Pelago, curatore permanente del progetto Spread in Prato, e professore all'Accademia di Belle Arti di Firenze.
A Painting Cycle si sofferma sulla pittura, il medium che, più di altri, il pubblico non addetto ai lavori associa all’arte tout court, e che sempre più nel mondo del contemporaneo si sta riappropriando di spazi, attenzione, confronto.
Attraverso le loro opere, i cinque artisti invitati offrono differenti prospettive dell’utilizzo del linguaggio pittorico e ne affrontano aspetti specifici e termini chiave nel corso di un incontro pubblico in dialogo con un critico da loro invitato.
Accompagna il progetto un laboratorio sulla pittura dal titolo Progettare un cielo, condotto dall’artista Alessandro Sarra. Progettare un cielo si articola intorno al percorso espositivo di A Painting Cycle, costruendo un ulteriore punto di vista sul fare oggi pittura, attraverso gli ingredienti piu’ visionari costitutivi della pratica stessa.


Luca Bertolo, nato a Milano nel 1968. Dopo una laurea in Scienze dell’informazione e un viaggio a Londra si diploma nel 1998 presso l’Accademia di Belle Arti di Brera. Dal 1998 al 2004 ha vissuto a Berlino e nel 2005 a Vienna. Vive e lavora in un piccolo paese delle Alpi Apuane.
Mostre personali (selezionate): Il ritorno del Reale e Altri Imprevisti, SpazioA Gallery, Pistoia (2011); L’INVERNO ESISTE PROVE ED ESEMPI, Mars – Milano Artist Run Space, Milano; The Domain of Painting, Arcade, Londra (2009); La vita degli animali. Introduzione #1, Assab One, Milano (2007); La Repubblica delle Donne, Galleria De March, Milano (2006).
Mostre collettive (selezionate): Difetto come indizio del desiderio, NEON Campobase, Bologna; Alarums and Excursions, Front Room Gallery New York; Meriggio a Carignano, Villa, Carignano (2011); The Library of Babel / In and Out of Place, 176/ Zabludowicz Collection, Londra; Impresa Pittura, CIAC Centro Internazionale d’Arte Contemporanea, Castello Colonna di Genazzano, Roma (2010); No More Than a Point of View, Biennale di Praga; Im03, l’immagine sottile, Galleria Comunale d’Arte Contemporanea di Monfalcone, Gorizia; Italian Genius Now, Macro Future, Roma (2009); One or three ways to turn on the light, Villa Sträuli – Winterthur, Zurigo; Fallen from an apple tree by mistake, Wilde Gallery, Berlino; Manual CC – Instruction for Beginners and Advanced Players, uqbar, Berlino (2008); Nessuna Paura. Arte dall’Italia dopo il 2000, Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci, Prato (2007).


MailFacebook
Newsletter
iten
MailFbTwitterVimeo