Subscribe to our mailing list

* indicates required

A Film Cycle – Anja Kirschner & David Panos

26 marzo 2011  —  27 marzo 2011

A Film Cycle. Anja Kirschner & David Panos, The Empty Plan. Ph: Alessandra Chila. Courtesy the artists and Hollybush Gardens

The Empty Plan, 2010 | 78 min
Special feature:
Alexander Kluge, Nachrichten von den Staufern (1977) | 22 min.
Ken McMullen, 1867 (1990) | 14 min.

Per certi versi un documentario, per altri una ricostruzione storica, per altri ancora un melodramma, The Empty Plan interroga i rapporti esistenti tra teoria e pratica nel teatro di Bertolt Brecht.
Il film alterna scene che rappresentano l’esilio di Brecht a Los Angeles (dal 1941 al 1947) con la produzione delle sua opera teatrale La Madre del 1931, attraversando gli ultimi anni della Repubblica di Weimar, il New Deal Americano e la Germania post bellica e utilizzando diversi registri di rappresentazione e la loro relazione con l’evolversi delle diverse circostanze politiche e storiche. Il titolo del film è preso da Messingkauf Dialogues di Brecht, un lavoro teorico incompleto scritto durante il suo esilio, che considera le possibilità di un’arte impegnata e dei suoi limiti pratici, teorici e formali, in un periodo storico in cui i movimenti rivoluzionari di massa venivano repressi e contemporaneamente il cinema hollywoodiano sostituiva lentamente il teatro come forma di intrattenimento popolare diventandone la principale espressione. Attraverso i personaggi di Brecht, della sua collaboratrice Ruth Berlau e di sua moglie, l’attrice Helene Weigel, il film riflette intorno alle conflittuali ambizioni personali, artistiche e politiche, sollevando domande sulla natura dell’arte e il sogno irrealizzato della sua sostituzione attraverso la pratica rivoluzionaria.

Kirscher and Panos vivono e lavorano a Londra. I loro lavori combinano insieme documentario, genere sci-fi, soap opera e avventura, affrontando temi che ruotano intorno agli odierni conflitti politici e di classe della Londra odierna.
Hanno esposto: alla Storey Gallery, Lancaster; alla Gallerie Krobath, Vienna; alla 2nd Athens Biennale, Atene; alla Tate Modern, Londra; alla Chisenhale Gallery, Londra.


MailFacebook
Newsletter
iten
MailFbTwitterVimeo